EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Oltre 300 giovani alle 'Olimpiadi della vita' dei Lautari

Lotta contro le dipendenze a Pozzolengo (Brescia) dal 7 al 15/8
Lotta contro le dipendenze a Pozzolengo (Brescia) dal 7 al 15/8
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 04 AGO - Sostenere la lotta contro le dipendenze e vincere la sfida quotidiana che porta alla rinascita mentale e fisica: questo l'obiettivo delle "Olimpiadi della vita", organizzate dalla cooperativa di solidarietà Lautari onlus a Pozzolengo (Brescia) dal 7 al 15 agosto. L'evento, giunto alla ventinovesima edizione, coinvolgerà oltre 300 giovani provenienti da tutta Italia. Le ragazze e i ragazzi, che sono accolti nelle sedi della cooperativa di Pozzolengo, Bedizzole, Como, Pordenone, Roma e Firenze, si sfideranno in tornei di calcio maschile e femminile, maratona, pallavolo e staffetta. Le gare si svolgeranno nella cornice dei vigneti all'interno della tenuta Borgo La Caccia a Pozzolengo, dove gli ospiti dei Lautari durante l'anno lavorano nei campi e accudiscono i cavalli della scuderia che vanta una partecipazione olimpica a Tokyo 2021. Al termine delle gare, sabato 19 agosto, si svolgerà la giornata conclusiva con spettacoli ed eventi serali. "Lo sport è un veicolo potente: si rivolge a tutti senza distinzioni, parla un linguaggio universale e promuove e diffonde valori fondamentali per lo sviluppo di una società sana quali il merito, l'impegno, il sacrificio, la passione e la determinazione", sottolinea Diego Invernici, vice presidente della commissione "Sostenibilità sociale, Casa e Famiglia" del Consiglio regionale della Lombardia che sostiene l'iniziativa. "Questo è stato un anno complicato per la nostra comunità - commenta Andrea Bonomelli, presidente dei Lautari - ma poter celebrare i giochi è un motivo di speranza. Per noi sono importanti queste competizioni sportive perché nel tempo abbiamo capito che la sana sfida agonistica aiuta questi giovani a ritrovare la voglia di vivere e gli infonde la forza per uscire dalla strettoia. E da quest'anno due vincitori verranno premiati con i biglietti per la maratona di New York. Un modo per dimostrare che la vita vince sempre". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, in 100mila protestano a Gerusalemme contro Netanyahu: chiedono elezioni e rilascio ostaggi

Malawi, i funerali di Stato del vicepresidente Chilima: il presidente chiede indagine indipendente

Le notizie del giorno | 18 giugno - Mattino