Arredi non conformi per la Pa, ditta accusata di truffa e frode

Otto persone indagate a Torino, sequestrato un milione di euro
Otto persone indagate a Torino, sequestrato un milione di euro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TORINO, 04 AGO - Turbata libertà degli incanti, frode nelle pubbliche forniture e truffa aggravata ai danni dello Stato sono le accuse nei confronti di un'azienda torinese del settore della produzione e commercializzazione di mobili e arredi. La guardia di finanza di Torino ha sequestrato denaro e immobili per un totale di circa 600mila euro, su ordinanza del gip, a seguito di un'indagine coordinata dalla Procura. Le indagini, avviate nel dicembre del 2021 dal nucleo di polizia economico- finanziaria di Torino, hanno riguardato le procedure di gare attivate, mediante il portale MePa, (quello degli acquisti della pubblica amministrazione) da vari enti della pubblica amministrazione in Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Lazio per l'approvvigionamento di mobilio destinato ad arredarne gli uffici. Gli amministratori pro-tempore dell'azienda e un dipendente avrebbero condizionato gare per un valore totale di 1,2 milioni, presentando certificazioni di conformità ritenute artefatte, talvolta duplicati di originali o con immagini diverse dai bene certificati. Da qui il profitto illecito stimato in circa 600mila euro, ottenuto dalla cessione di 1.600 beni, tra armadi, scrivanie, tavoli e sedie, al Politecnico di Torino, al Comune di Torino, all'Asl To3, alla Regione Lazio e all'Università di Trieste. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Il ministro dell'Interno britannico in Italia: "Soluzioni innovative per fermare i migranti"

Senato Usa approva pacchetto da 95 miliardi per Ucraina e Israele, Biden: armi a Kiev in settimana

Gaza, Borrell: "Distruzione nella Striscia peggiore che in Germania nella Seconda guerra mondiale"