EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Scuola: Cub verso sciopero generale, 'gli aumenti sono finti'

'I 124 euro lordi comprendono gli incrementi già dati nel 2022'
'I 124 euro lordi comprendono gli incrementi già dati nel 2022'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 03 AGO - La Cub Scuola denuncia che i 124 euro concessi come aumento contrattuale per gli insegnanti, "peraltro ampiamente inferiori all'inflazione reale", sono "finti perché comprendono gli incrementi già riconosciuti nel dicembre 2022". E annuncia la preparazione di uno sciopero generale della categoria alla ripresa dell'anno scolastico. "Quanto avvenuto - afferma il sindacato di base - ricorda i sin troppo noti aerei di Mussolini soliti passare più volte nel corso della medesima parata per dare l'idea di una consistenza che in realtà non c'era. Insomma una ripresa della tradizione politica a cui si rifà l'attuale Presidente del Consiglio". Inoltre "sono ancora meno consistenti gli incrementi effettivi per il personale Ata, gli amministrativi, contrariamente a quanto avviene per gli aumenti ai dirigenti". "In cambio di queste generose concessioni e di alcuni effettivi miglioramenti normativi per il personale precario, il governo ottiene l'introduzione nel contratto del cosiddetto docente tutor e cioè il suo vero obiettivo", sottolinea la Cub Scuola. Il sindacato ribadisce che "ogni accordo deve essere sottoposto alla valutazione delle assemblee del personale e a referendum vincolante" e che "servono forti aumenti salariali in paga base, tali da recuperare quanto sottratto negli ultimi decenni". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Berlusconi e l'Europa: un anno dalla scomparsa di un leader che ha spiazzato l'Ue

La Borsa di Mosca abbandona il dollaro e l'euro: la Russia risponde alle sanzioni Usa

In Qatar fioriscono le iniziative a chilometro zero