EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Circolare Prefetto su accessi a Cala Luna, niente numero chiuso

C'è la delega ai sindaci di Dorgali e Baunei per regolamento
C'è la delega ai sindaci di Dorgali e Baunei per regolamento
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - DORGALI, 03 AGO - La circolare del Prefetto di Nuoro, Giancarlo Dionisi, attesa per la regolamentazione degli accessi nella spiaggia di Cala Luna, nel golfo di Orosei, è arrivata, ma non fa cenno a una limitazione di ingressi per un massimo di 500 persone, come ipotizzato in un primo momento al termine del vertice del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica. Nel provvedimento si delega la regolamentazione ai due sindaci di Dorgali e Baunei, Angela Testone e Stefano Monni, che vantano la giurisdizione sulla spiaggia: "I signori sindaci si adopereranno per una sinergica azione di sensibilizzazione rivolta agli imprenditori di settore - scrive il Prefetto -, atta a favorire una autolimitazione degli sbarchi". Rimarcando che nella riunione "è stata evidenziata l'utilità di non ricorrere nella contingenza a strumenti di intervento autoritativi e decisivi, ritenendo corretto e possibile affrontare detta problematica puntando sull'apertura di un più efficace ed incisivo canale di mediazione tra i portatori delle contrapposte esigenze", il prefetto Dionisi, auspica "l'individuazione di parametri e criteri uniformi e definiti sul territorio regionale". Da qui la decisione di rivedersi a ottobre al termine della stagione turistica per un più ampio confronto. L'incontro in Prefettura era arrivato dopo le polemiche che avevano investito la sindaca di Dorgali Angela Testone, dopo l'annuncio di una ordinanza per il numero chiuso su Cala Luna di massimo 600 presenze in contemporanea. La rivota era partita dai operatori marittimi preoccupati del calo degli affari in una stagione già problematica. A questo si era aggiunto il sindaco di Baunei che aveva chiesto "un provvedimento condiviso". Polemiche che erano sfociate in "pressioni al limite delle minacce", denunciate dalla stessa sindaca. Da qui la decisione del Prefetto di convocare il vertice l' 1 agosto con il successivo accordo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Islanda: le immagini della nuova eruzione vulcanica, migliaia le persone evacuate

Sudafrica al voto: elezioni legislative ad alto rischio per l'Anc, il partito di Mandela

"All eyes on Rafah", in milioni condividono l'immagine AI sui social dopo le stragi alle tendopoli