EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

L'omicidio di Mahmoud, arrestati avevano comprato mannaia

Rischiano l'accusa di omicidio premeditato. Muti davanti al gip
Rischiano l'accusa di omicidio premeditato. Muti davanti al gip
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 02 AGO - I due arrestati accusati dell'omicidio del diciannovenne egiziano Mahmoud Abdalla, avvenuto domenica 23 luglio in un appartamento a Genova, avevano comprato una mannaia e un coltello in un negozio di cinesi due ore prima del delitto. Per questo motivo ora rischiano l'accusa di omicidio premeditato. I due, Abdelwahab Kamel detto "Tito" e Abdelghani Aly detto "Bob", davanti al gip si sono avvalsi della facoltà di non rispondere durante l'interrogatorio di convalida del fermo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Kenya: almeno 5 manifestanti morti nelle proteste contro approvazione legge finanziaria

Le notizie del giorno | 25 giugno - Serale

Ucraina: mandati di arresto della Cpi per i generali russi Shoigu e Gerasimov per crimini di guerra