EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Cala Luna a numero chiuso, querelle dal prefetto di Nuoro

C'è la delega ai sindaci di Dorgali e Baunei per regolamento
C'è la delega ai sindaci di Dorgali e Baunei per regolamento
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - DORGALI, 31 LUG - La querelle per l'istituzione del numero chiuso nella spiaggia di Cala Luna, perla naturalistica nel golfo di Orosei, tra la sindaca di Dorgali Angela Testone e il collega di Baunei Stefano Monni, finisce davanti al prefetto di Nuoro Giancarlo Dionisi. Il rappresentante del governo ha convocato per domani alle 10.30 i rappresentanti dei due Comuni, che si contendono da decenni a suon di carte bollate una delle spiagge più belle del Mediterraneo, sulla quale si arriva solo via mare. Nei giorni scorsi la sindaca di Dorgali aveva annunciato un'ordinanza che impone il numero chiuso dall'1 agosto al 15 settembre con al massimo 600 persone in contemporanea. Ma il primo cittadino di Baunei, che vanta anch'esso la sua giurisdizione sulla cala, rivendica una decisione condivisa. Interpellata oggi dall'ANSA, la sindaca di Dorgali ha assicurato di non aver emesso alcun provvedimento che sarebbe dovuto entrare in vigore da domani, ma si è detta decisa ad aspettare l'incontro col prefetto. L'intervento del rappresentante del governo viene definito "positivo" dal sindaco di Baunei, che spera in "una decisione condivisa". L'ordinanza sul numero chiuso definita "tardiva" ha provocato la reazione contraria dei trasportatori marittimi già preoccupati "per una stagione non all'altezza delle aspettative" e non ha incontrato neanche il plauso della Regione Sardegna. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Le notizie del giorno | 17 giugno - Serale