EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

A Milano ancora oltre 700 zone con alberi o rami da trattare

Assessore: 'Erano 1654, settimana prossima ripristino viabilità'
Assessore: 'Erano 1654, settimana prossima ripristino viabilità'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 28 LUG - Dopo il forte nubifragio che ha colpito la città a Milano c'erano 1.654 punti dove era caduto un tronco, un ramo o più alberi. Si tratta di strade, piazza e marciapiedi, esclusi i parchi, che non fanno parte del censimento. "Di questi ne abbiamo trattati 920 - ha spiegato l'assessore alla Sicurezza del Comune di Milano, Marco Granelli nel corso di un punto stampa -, cioè in questi punti sono stati tolti rami o alberi e quindi ce ne mancano ancora più di 700. E' un numero che continua a modificarsi". Il Comune sta lavorando per ripristinare totalmente la mobilità pubblica e privata. "Contiamo di concludere la gran parte del lavoro per i primi giorni della prossima settimana - ha aggiunto -. Una parte di questo lavoro interessa le linee tranviarie e filoviarie dove le procedure sono più complesse perché bisogna disalimentare la corrente, togliere i cavi e i pali danneggiati, ripristinare il tutto per avere linee aeree funzionanti". Sulla linea filoviaria il lavoro è invece più semplice perché i filobus hanno anche un motore ausiliario, sul percorso della 90-91 "il grosso è stato fatto - ha proseguito l'assessore -, abbiamo ancora un nodo dove c'è il ponteggio caduto in zona Ripamonti e stiamo lavorando con la proprietà privata, contiamo nel fine settimana di riuscire a risolverlo". I tram hanno invece il vincolo del binario e in città ci sono ancora alcune linee completamente bloccate o che fanno percorsi dimezzati, "su questo stiamo lavorando di notte e bisogna ripristinare la rete integrale. Sappiamo che il grosso dovremmo sistemarlo per i primi giorni della prossima settimana - ha concluso -, in alcuni casi ci sarà da sostituire dei pali reggi filo e ci vorrà quindi più tempo. Sulla viabilità pubblica lo scenario è la settimana prossima con, probabilmente, qualche punto che potrebbe arrivare nel mese". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cosa ha causato il crollo del ristorante Medusa a Maiorca?

Cosa pensano i georgiani della nuova legge sull'influenza straniera?

Ilaria Salis a processo senza catene a Budapest: giudice rivela indirizzo dove sconta i domiciliari