EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Sala: la strage di via Palestro ci ha colpiti ma non abbattuti

'Abbiamo imparato con il sangue il disgusto per la mafia'
'Abbiamo imparato con il sangue il disgusto per la mafia'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Quella bomba posizionata davanti ad un simbolo di ricchezza culturale ci ha colpito al cuore ma non ci ha abbattuto". Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha ricordato la strage mafiosa di via Palestro (5 morti), in occasione della cerimonia dei 30 anni. "Non ci ha abbattuto nemmeno in quelle ore di paura e smarrimento che ci hanno fatto rivivere le stragi di Capaci e via D'Amelio - ha aggiunto -. Cinque nostri fratelli sono stati uccisi dalla mafia, Carlo La Catena, Sergio Pasotto e Stefano Picerno, l'agente di polizia municipale Alessandro Ferrari e Moussafir Driss. Trenta anni dopo Milano ricorda con il massimo impegno quella pena e la lezione sul disgusto della mafia che abbiamo imparato con il sangue". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Le notizie del giorno | 17 giugno - Serale

Corea del Nord: il 18 giugno Putin a Pyongyang da Kim Jong-un, è la prima volta dal 2000