Dopo proteste per temperature in cucina, McDonald's chiude

Decisione su sede Bari, Cgil mantiene presidio a Casamassima
Decisione su sede Bari, Cgil mantiene presidio a Casamassima
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 23 LUG - Dopo le proteste dei lavoratori e l'annunciato sciopero di oggi per le temperature insostenibili per i lavoratori che si sviluppano in cucina senza "un impianto di condizionamento adeguato", McDonald's ha deciso di chiudere al pubblico il locale di via Sparano a Bari. Lo rende noto la Cgil che esprime "grande soddisfazione per la decisione aziendale". "Dopo la dichiarazione di sciopero dei lavoratori - sottolinea il sindacato - l'azienda ammette le temperature proibitive all'interno del ristorante e dà ragione al sindacato. Si resta chiusi in via Sparano perché le temperature non consentono il lavoro in condizioni di sicurezza". La Cgil mantiene comunque "lo stato di agitazione di tutto il personale e lo sciopero con sit in previsto dalle ore 21.00 di stasera alle ore 23 a Casamassima dove l'azienda ha, al momento, deciso di lasciare aperto il ristorante sostenendo che le condizioni siano diverse e gli impianti siano in condizione di fronteggiare il caldo". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Come viene visto l'attacco a Israele in Iran?

Vendetta, geopolitica e ideologia: perché l'Iran ha attaccato Israele

Gaza, Hamas rifiuta la proposta israeliana di cessate il fuoco e difende Teheran: Attacco meritato