EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Spararono contro due fratelli dopo una lite, cinque arresti

Marino Solitro fu ucciso per consolidare egemonia clan
Marino Solitro fu ucciso per consolidare egemonia clan
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FOGGIA, 22 LUG - I carabinieri hanno arrestato cinque persone accusate di aver tentato di uccidere due fratelli dopo un litigio, la notte di Pasqua ad Apricena, in provincia di Foggia. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal tribunale su richiesta della procura. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, durante la sera di Pasqua uno degli arrestati, un 20enne di San Severo, fu coinvolto in un litigio con un suo coetaneo in una delle piazze principali di Apricena. Dopo circa mezz'ora il 20enne sarebbe tornato con quattro amici per cercare il ragazzo con cui aveva litigato. Un volta rintracciato, una delle persone nell'auto sarebbe scesa e avrebbe sparato alcuni colpi di pistola contro il ragazzo che si trovava nei pressi di un bar con suo fratello e altri familiari. Le cinque persone poi fuggirono facendo perdere le proprie tracce. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti, Trump: archiviata l'accusa sulla detenzione di documenti riservati

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale

Attentato a Donald Trump, le teorie cospirative e le fake news da milioni di visualizzazioni