EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Infermiere colpito al volto con una bottiglia nel Tarantino

L'aggressore era in attesa al pronto soccorso di Martina Franca
L'aggressore era in attesa al pronto soccorso di Martina Franca
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TARANTO, 22 LUG - Un infermiere in servizio al pronto soccorso dell'ospedale di Martina Franca, in provincia di Taranto, è stato aggredito da una persona in attesa che gli ha lanciato contro una bottiglia piena d'acqua, colpendolo al volto e provocandogli una forte contusione. Sull'episodio interviene il presidente dell'ordine delle professioni infermieristiche (Opi) di Taranto, Pierpaolo Volpe, esprimendo "la solidarietà di tutta la comunità professionale al collega aggredito durante il proprio turno di lavoro. Si tratta - evidenzia - di un gesto incivile e irrispettoso, assolutamente da condannare. Purtroppo, le azioni violente nei confronti del personale sanitario sono diventate ormai una costante, aggravate dall'emergenza caldo e soprattutto dalla carenza di personale che incide sui tempi di attesa nei pronto soccorso. Urge mettere in campo misure di sicurezza a tutela del personale". Per il presidente delle Rsu dell'Asl di Taranto, Gianfranco Infesta, "occorrono investimenti, nuove assunzioni di medici infermieri e operatori socio sanitari, oltre ad una campagna di sensibilizzazione. La rabbia della gente, che attende ore in sala di attesa per una visita, non giustifica questi atti criminali. Questa volta è toccato al collega infermiere del pronto soccorso di Martina Franca che sicuramente si è recato sul suo posto di lavoro per prendersi cura e non per ricevere cure perché aggredito. Le liste di attesa rappresentano il vero grande ostacolo del diritto alla cura e alla salute dei cittadini". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Proteste in Nuova Caledonia: i motivi delle accuse della Francia all'Azerbaijan

Repubblica Democratica del Congo, il portavoce dell'esercito: "Sventato un tentativo di golpe"

Iran, il presidente Raisi è morto: nessun sopravvissuto a bordo dell'elicottero