EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Caldo,accessi record al pronto soccorso del Cardarelli di Napoli

Ieri 250 pazienti. Ospedale al 118, da oggi solo casi gravi
Ieri 250 pazienti. Ospedale al 118, da oggi solo casi gravi
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 22 LUG - Accessi da record, ieri, nel pronto soccorso dell'ospedale Cardarelli di Napoli, dove sono arrivati circa 250 pazienti di cui 96 (circa il 39% del totale) ricoverati nei reparti o presso il servizio di Osservazione Breve Intensiva. In una sola ora, nella giornata di ieri sono stati 9 i codici rossi trattati dal personale del servizio di Emergenza-Urgenza. Come nei giorni precedenti, le problematiche maggiori - aggravate dal caldo asfissiante - sono state rilevate in pazienti con patologie croniche o oncologiche o tra quanti sono in terapia con farmaci per l'ipertensione o per la diuresi. Vista la situazione, la direzione del Cardarelli ha comunicato al servizio 118 l'impossibilità ad accogliere pazienti con problematiche di minore gravità. Resta sempre garantita l'assistenza attraverso il 118 per i pazienti con problematiche gravi (per esempio infarto o ictus, vittime di gravi incidenti, eccetera) e per quanti giungono in pronto soccorso coi mezzi propri. Dall'ospedale si rinnova l'invito a rivolgersi ai servizi di assistenza territoriale prima di ricorrere alle cure ospedaliere. La revoca del provvedimento di sospensione dei trasferimenti sarà valutata a seguito dell'andamento degli accessi e dei ricoveri. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: tensione tra Israele e Hezbollah, Cuba si unisce alla causa del Sudafrica

Enrico Letta potrebbe essere l'asso nella manica di Macron nel gioco dei vertici dell'Ue contro l'estrema destra

Svizzera: in carcere per sfruttamento i membri della famiglia miliardaria Hinduja