EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Guide alpine, con caldo allarme frane su ghiacciai

Rigelo notturno quasi assente con lo zero termico a 4.800 metri
Rigelo notturno quasi assente con lo zero termico a 4.800 metri
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 20 LUG - Giornate roventi e notti calde: in alta quota, queste condizioni meteorologiche possono rendere instabili rocce, ghiacciai e tratti innevati, aumentando il rischio di percorrere alcuni itinerari. E' l'allerta lanciata dal Collegio nazionale delle guide alpine italiane. "Quando lo zero termico si attesta sui 4.600-4.800 metri come in questi giorni, il rigelo notturno è praticamente assente, l'acqua entra nelle fessure della roccia provocando, a lungo andare, frane e crolli", spiega Mario Ravello, guida alpina della Valle d'Aosta e geologo. Gli itinerari 'di misto', ovvero con neve, roccia e ghiaccio, sono i più a rischio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"

Turchia: Erdogan allenta il disegno di legge contro i cani randagi, 4mila a rischio soppressione

Ondata di caldo estremo in Europa meridionale, da bollino rosso 14 città italiane