EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Transizione di genere, carriera alias al conservatorio Sassari

Varato regolamento tra i primi istituti musicali in Italia
Varato regolamento tra i primi istituti musicali in Italia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SASSARI, 17 LUG - Il 'Canepa' di Sassari è tra i primi conservatori in Italia ad adottare un regolamento per la carriera alias che tuteli e supporti allieve e allievi in transizione di genere. Grazie a questo provvedimento, gli iscritti potranno d'ora in poi vivere la carriera accademica in un ambiente di studio "sereno, attento alla tutela della riservatezza e della dignità dell'individuo e idoneo a favorire i rapporti interpersonali improntati alla correttezza, al reciproco rispetto delle libertà e dell'inviolabilità della persona e dei suoi diritti umani fondamentali", fa sapere l'istituto. Il regolamento firmato dal presidente del conservatorio sassarese Ivano Iai - da pochi giorni alla guida della conferenza nazionale dei presidenti -, deliberato dal consiglio di amministrazione e pienamente approvato dal consiglio accademico, ricalca analoghi documenti già in uso in diverse Università e Accademie di belle arti, ma si distingue per alcuni aspetti innovativi: per avviare la carriera alias, all'utente basta comunicare con una semplice autocertificazione di aver iniziato un percorso di transizione - senza l'esibizione di documentazione medica come invece avviene in altri istituti - per consentire la rettifica dell'attribuzione di sesso e di conseguenza l'utilizzo di un nome diverso da quello anagrafico. La richiesta può essere presentata in qualunque momento del percorso di studi e accolta senza potere discrezionale dal conservatorio. L'istituzione può attivare percorsi e gruppi tecnici di lavoro per supportare le esigenze dei richiedenti, anche mediante professionisti esterni. L'allievo o l'allieva che voglia avviare una carriera alias sottoscrive inoltre un accordo di riservatezza con il conservatorio che avrà validità durante tutto il percorso di studi per cessare soltanto con la pronuncia del Tribunale sull'attribuzione di genere o con l'interruzione del percorso di transizione. Il nome e l'identità scelti dall'utente sono gli unici validi e ammessi all'interno del conservatorio che deve obbligatoriamente uniformarsi in ogni sua componente - e in particolare tra i dipendenti - alla scelta del richiedente. In caso contrario è previsto l'avvio di procedimenti disciplinari. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Yemen: attacco di Israele contro Hodeida, morti e feriti nella città controllata dagli Houthi

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace