EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Morto a 108 anni Luigi Miti, l'uomo più longevo delle Marche

Fu partigiano e primario ad Ancona
Fu partigiano e primario ad Ancona
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 15 LUG - È morto oggi nella sua casa di Ancona Luigi Miti, luminare della medicina e partigiano: aveva 108 anni (ne doveva compiere 109) ed era considerato l'uomo più longevo delle Marche. Nato nel 1914 a Potenza Picena (Macerata), nel 1940 si laureò in medicina a Roma. Arruolato su un incrociatore durante la Seconda guerra mondiale, scampò all'affondamento della nave nel 1942, prestando soccorso ai suoi commilitoni. Nel 1943 prese servizio all'ospedale Umberto I di Ancona che non abbandonò mai durante bombardamenti, diventando anche un protagonista della Resistenza in città. Primario emerito della divisione di Medicina generale dell'ospedale di Ancona, ha ricevuto vari riconoscimenti tra i quali la medaglia d'oro dell'Ordine dei medici e la medaglia d'argento al merito della sanità pubblica. Era cittadino onorario di Potenza Picena, la sua città natale, e anche il Comune di Ancona gli conferì nel 2014 la cittadinanza benemerita. La persona più longeva delle Marche è invece una donna che ha compiuto da poco 113 anni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni in Francia, lo scenario di un governo di minoranza del Rassemblement National

Le notizie del giorno | 24 giugno - Serale

Aborto, le donne brasiliane scendono in strada contro proposta di legge "criminalizzante"