EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Roma avrà piazza Franco Califano e largo Ugo Vetere

Lo ha deciso la giunta. C'è anche via Deportati del Quadraro
Lo ha deciso la giunta. C'è anche via Deportati del Quadraro
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 07 LUG - Roma avrà una piazza Franco Califano nella zona di Casale Nei, a Porta di Roma, ma anche un largo intitolato all'ex sindaco Ugo Vetere, non lontano dal Campidoglio. Lo ha deciso oggi la giunta capitolina, che ha approvato una deliberazione su alcuni significativi cambiamenti nella toponomastica cittadina. La nuova denominazione di strade e aree verdi è frutto del lavoro della Commissione consultiva di toponomastica di Roma Capitale. Tra i personaggi ai quali Roma dedicherà alcuni luoghi della città c'è Ugo Vetere, sindaco di Roma dal 1981 al 1985. A lui verrà intitolato un piccolo largo già parte di via dei Fienili, nei pressi dell'abitazione della famiglia Vetere, e che per questo è stato particolarmente significativo per lui e lo è oggi per i familiari. Via Arrigo Solmi cambierà nome e si chiamerà via Deportati del Quadraro, rastrellati dai nazifascisti il 17 aprile 1944. A rafforzare questa scelta una duplice motivazione: Arrigo Solmi fu ministro della Giustizia nel 1938, durante l'emanazione delle vergognose leggi razziali e nella stessa via si trova il liceo intitolato alla martire della Resistenza Teresa Gullace. A Franco Califano, cantautore e paroliere, verrà intitolata la piazzetta di Casale Nei. Un riconoscimento al legame che il cantautore aveva con Roma, in una zona della città che presenta diversi toponimi dedicati ad attori, registi, scenografi, sceneggiatori, cantanti, cantautori e artisti lirici. La sollecitazione in questo caso è arrivata dai consiglieri dell'Assemblea capitolina con una mozione. A Giuseppe Meroldi, attivista politico, verrà intitolato un largo nel XIII Municipio. La proposta è un riconoscimento a una figura che a livello locale si impegnò per il miglioramento delle condizioni di vita della periferia. Ci sarà anche un parco intitolato al Costa Rica, Stato dell'America centrale. Sempre un giardino, questo all'interno di piazza delle Camelie (Municipio V - Prenestino/Centocelle), verrà dedicato al partigiano gappista Pilade "Adriano" Forcella, in seguito a una risoluzione dello stesso Municipio. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Cipro, cinquant' anni dopo l'invasione turca del 1974 che portò alla spartizione del Paese

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi