EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Bambina chiama il 112, papà sta picchiando la mamma

I carabinieri intervengono nello spoletino e arrestano un uomo
I carabinieri intervengono nello spoletino e arrestano un uomo
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SPOLETO (PERUGIA), 06 LUG - In lacrime e in forte stato di agitazione, una bambina ha chiamato il numero di emergenza 112 dicendo che il padre stava picchiando la madre e aveva paura per il fratellino più piccolo. Ha fatto così scattare l'intervento dei carabinieri che hanno posto fine a una vicenda di violenza in famiglia nello spoletino. I militari sono intervenuti infatti dopo la segnalazione di un "codice rosso". A dare l'allarme - riferiscono gli investigatori - la bambina. Il carabiniere di servizio al 112, mentre cercava di rassicurarla al telefono, ha inviato immediatamente presso l'abitazione personale della compagnia di Spoleto che ha identificato e arrestato un trentanovenne ucraino ponendo fine ai maltrattamenti subiti dalla donna e mettendo al sicuro i due figli minorenni che sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche. La donna ha quindi sporto denuncia. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Kiev colpisce raffineria russa a Krasnodar, un morto a Belgorod e uno nel Donetsk

Olimpiadi di Parigi 2024, conto alla rovescia: arrivano gli atleti

Usa, nessun riferimento di Harris alla candidatura presidenziale, ma un elogio all'eredità "ineguagliabile" lasciata da Biden