EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Monte Bianco, alpinista muore soccorrendo un'altra cordata

Sul versante francese, sessantaduenne precipitato per 300 metri
Sul versante francese, sessantaduenne precipitato per 300 metri
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - AOSTA, 03 LUG - Un alpinista svizzero di 62 anni è morto sul versante francese del massiccio del Monte Bianco, precipitando per 300 metri nel tentativo di soccorrere un'altra cordata. L'incidente è avvenuto ieri verso mezzogiorno sull'Aiguille d'Argentière, vetta di 3.901 metri al confine con il Canton Vallese (Svizzera). Tre cordate composte da sei persone - quattro donne e due uomini - erano partite al mattino dal Rifugio d'Argentière (2.771 metri), dove inizia la via normale di salita. Quando erano a oltre 3.000 metri di quota, le due donne in fondo al gruppo sono scivolate in una canale di neve per una ventina di metri. Lo svizzero sessantaduenne si è subito slegato per aiutarle ma, durante questa manovra, è precipitato. Non è sopravvissuto ai traumi riportati nella caduta. Le due donne, una tedesca di 31 anni e una svizzera di 46, sono rimaste ferite in modo lieve. Illesi gli altri tre alpinisti, di nazionalità peruviana, sudafricana e svizzera. I gendarmi-soccorritori del Pghm di Chamonix (Francia), intervenuti sul posto, stanno accertando l'esatta dinamica dell'accaduto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, Israele bombarda una tendopoli. Almeno 25 i morti

Balcani, ondata di calore: niente elettricità e disagi per residenti e turisti

India, al via la decima edizione dell'International Yoga Day