EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

La Romagna attende Figliuolo, al lavoro per la struttura

Si attende il decreto per capire il tipo di coordinamento
Si attende il decreto per capire il tipo di coordinamento
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 28 GIU - La Romagna attende il commissario per la ricostruzione, il generale Francesco Paolo Figliuolo indicato ieri dal consiglio dei ministri, per far entrare nel vivo la fase del post alluvione. Il presidente della Regione Stefano Bonaccini, che attualmente è commissario per l'emergenza, sarà subcommissario: si attendono i provvedimenti ufficiali del governo per capire bene il coordinamento e le modalità di lavoro e di integrazione. Il commissario ha già preso contatti e sta lavorando alla realizzazione della struttura, con personale della difesa, della protezione civile e delle varie amministrazioni. Rimane il nodo delle risorse: la vicepresidente della Regione con delega alla protezione civile Irene Priolo è tornata a dettagliare le risorse necessarie per i primi lavori, già comunicate alla protezione civile: il totale delle risorse necessarie evidenziate dalla ricognizione è di 1,93 miliardi: 10,6 milioni per l'assistenza alla popolazione, 422 milioni di euro per la messa in sicurezza dei corsi d'acqua, 1,13 miliardi per il ripristino dei collegamenti viari e 368 milioni per altre tipologie di intervento. Tra questi interventi, quelli già realizzati sono relativi a un importo di oltre 16 milioni, mentre quelli in corso riguardano risorse per 507 milioni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 15 luglio - Serale

Attentato a Donald Trump, le teorie cospirative e le fake news da milioni di visualizzazioni

La Nato inaugura il centro di comando per il supporto all'Ucraina in Germania