EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Migliaia a fiaccolata per Manuel, youtuber in settimana dal gip

Folla a Casal Palocco per bimbo ucciso da suv, anche Gualtieri
Folla a Casal Palocco per bimbo ucciso da suv, anche Gualtieri
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

- ROMA, 25 GIU - Una fiaccolata in ricordo del piccolo Manuel, proprio dove il 14 giugno scorso ha perso la vita a causa dello scontro tra il Suv Lamborghini, guidato dallo YouTuber Matteo Di Pietro, e la Smart in cui il bimbo viaggiava con la mamma e la sorellina, a Casal Palocco, nel quadrante sud della Capitale. In migliaia, tutti vestiti di bianco, dietro a uno striscione con scritto "uniti per Manuel. Siamo al Vostro fianco", i cittadini si sono ritrovati davanti all'asilo del piccolo, accanto a dove è avvenuto l'incidente: per stare vicino alla famiglia e dare un segnale, perché "una cosa così non accada mai più", ricordano i cittadini. Presenti anche le istituzioni: il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, il vice presidente del Senato Maurizio Gasparri e il presidente del Municipio X, Mario Falconi, che ha detto di volersi "costituire come parte civile", la senatrice Cinzia Pellegrino, responsabile nazionale del Dipartimento Vittime di FdI. Intanto, sul fronte delle indagini, arriverà per Matteo Di Pietro il primo confronto con gli inquirenti dopo la misura cautelare degli arresti domiciliari applicatagli venerdì su disposizioni del gip. All'inizio delle prossima settimana, forse già domani, il ventenne accusato di omicidio stradale e lesioni comparirà davanti al giudice per le indagini preliminari nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia. Ma a Casal Palocco oggi è il giorno della solidarietà. Con palloncini bianchi tenuti tra le mani e poi lanciati in cielo, i cittadini sono andati in corteo verso la chiesa del quartiere. "Viva Manuel", hanno gridato in tanti all'arrivo in chiesa tra gli applausi. Poi le parole del sacerdote: "Voglio trasmettervi quello che ha trasmesso a me la mamma di Manuel, quello che faceva ogni sera con lui: due preghiere che sono la certezza che ora Manuel è in paradiso, che questa morte può dare nuova vita nell'amore per Dio e nell'amore per noi, l'unica cosa che vince la morte e che vince l'odio". La fiaccolata si è poi diretta nel punto dell'impatto, dove in ricordo del piccolo, sono stati lasciati centinai di fiori, peluche, girandole colorate, e dei palloncini con su scritto 'Manuel'.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 17 luglio - Serale

Parigi 2024, la sindaca Hidalgo nuota nella Senna alla vigilia delle Olimpiadi

Berlino: una mostra per ricordare le donne della resistenza contro il nazismo