EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

A Olbia vietato fumare anche negli spazi aperti dei locali

Divieto esteso anche alle sigarette elettroniche
Divieto esteso anche alle sigarette elettroniche
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - OLBIA, 22 GIU - Vietato fumare negli spazi esterni dei bar, ristoranti, hotel ed esercizi simili, compresi quelli allestiti con sedie e tavolini anche senza coperture come gazebo o altre strutture. È quando ha deciso il sindaco di Olbia Settimo Nizzi che ha emesso un'ordinanza comunale con la quale estende il divieto anche alle sigarette elettroniche e lo rende di fatto il primo sindaco italiano ad aver pensato e applicato questo divieto. Settimo Nizzi è ormai abituato a fare da apripista per ordinanze simili: nel 2021 infatti era balzato agli onori delle cronache per avere fissato il limite di velocità nelle strade cittadine olbiese a 30 chilometri orari, seguito, solo pochi giorni fa da quello di Bologna. Le città di Torino, Milano e poi Parma dovrebbero far entrare in vigore il limite di velocità nel 2024. A Olbia dunque si guida piano e non si fuma nei locali: "Gli spazi esterni di bar, ristoranti e hotel sono aree particolarmente rilevanti per la salute pubblica. Qui le persone che non fumano, inclusi i bambini, sono costrette a respirare il fumo passivo, magari mentre stanno cenando. Il provvedimento va a beneficio anche dei fumatori, che si sposteranno per fumare e non dovranno respirare anch'essi le sigarette degli altri", spiega il sindaco. L'ordinanza nasce dunque dall'esigenza di rendere sempre più vivibile e salutare la città di Olbia, oltre che adeguarsi quanto più possibile alle normative nazionali in fatto di divieto di fumo, sia all'interno che all'esterno dei locali pubblici. "Come tutte queste ordinanze di divieto, anche questa ci aspettiamo venga inizialmente contestata da alcuni - fanno sapere dall'ufficio stampa del sindaco - ma siamo convinti che dopo un periodo di assestamento i cittadini apprezzeranno". I responsabili delle aree dovranno curarsi di posizionare all'ingresso, o in un'altra posizione ben visibile, gli avvisi di divieto di fumo mediante appositi cartelli. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Le notizie del giorno | 17 giugno - Serale