EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Si tuffa per un video, ritrovato il corpo di Yahya

Circa mezzo chilometro a valle del luogo in cui era sparito
Circa mezzo chilometro a valle del luogo in cui era sparito
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 18 GIU - Ormai la speranza di trovarlo in vita aveva lasciato il posto alla rassegnazione, ma almeno i familiari potranno piangerlo. Il cadavere di Yahya Hkimi, il 18enne scomparso da mercoledì pomeriggio nel fiume Secchia a Marzaglia di Modena è stato trovato nel pomeriggio dai vigili del fuoco, nel corso del quinto giorno di ricerche. Era in un'ansa del fiume, circa cinquecento metri a valle del luogo in cui era sparito. Mentre si tuffava il giovane era stato filmato da un amico con il telefonino e proprio il video aveva dato a polizia e pompieri indicazioni sul punto esatto in cui era era andato sotto. Le squadre fluviali anche oggi avevano proseguito a setacciare l'alveo e altre unità operavano sulle sponde. Date le difficoltà dell'ambiente, le imbarcazioni sono state calate da Ponte Alto con l'aiuto dell'autogru. Il fiume era stato deviato. Quando il corpo è stato rinvenuto, vicino a detriti e legna, a seguito del nulla osta della Procura, è stato recuperato e messo a disposizione della medicina legale, per il riconoscimento dei familiari che hanno seguito con angoscia le ricerche dalle rive. Poi si valuterà se sottoporlo ad autopsia. In questi giorni è stato sentito l'amico minorenne che era con lui e lo stava filmando con lo smartphone. Proprio il ragazzo ha raccontato che Yahya, dopo un po' di tempo passato insieme in riva, gli aveva chiesto di filmarlo mentre faceva finta di essere trasportato via dalla corrente, vicino ad una cascatella artificiale. Le immagini mostrano prima il 18enne in piedi, fermo nell'acqua, poi lo si vede accovacciarsi, infine sparire. L'amico gli aveva appena detto di fare attenzione. La vittima era uno studente del Cattaneo, avrebbe dovuto affrontare a breve l'esame di maturità. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 19 luglio - Serale

Corte Aja: l'occupazione israeliana nei territori palestinesi è illegale

Siccità e desertificazione: la Sicilia deve fare i conti con il cambiamento climatico