EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Giovane ucciso, martedì a Napoli una fiaccolata lo ricorderà

Partirà da piazza Pianura dove è stato realizzato un murales
Partirà da piazza Pianura dove è stato realizzato un murales
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - NAPOLI, 18 GIU - A distanza di tre mesi dalla tragedia una fiaccolata ricorderà, martedì prossimo 20 giugno, Francesco Pio Maimone, il 18enne morto la notte del 20 marzo scorso, nella zona degli chalet di Napoli, dopo essere stato raggiunto da un proiettile in petto sparato al culmine di una lite tra altre persone e che non lo aveva visto coinvolto. Di questo omicidio è accusato un 19enne, Francesco Pio Valda, della zona orientale della città. che è stato individuato e arrestato dalla Squadra Mobile. La fiaccolata partirà da una piazzetta del quartiere Pianura, dove Francesco Pio viveva con la sua famiglia e dove è stato realizzato un murales in sua memoria. Per il funerale la sorella di Francesco Pio, Chiara, scrisse una lettera densa di amore per il fratello che poi fu letta in chiesa: "Non mi sarei mai aspettata di non averti più al mio fianco, tu che mi hai sempre detto 'Chià ci penso io...'. Ti hanno portato via senza un perché, senza una spiegazione, che io continuo a cercare tra le tue cose, dove ancora spero di vederti ma invano, perché tu non ci sei... abbracciami nei sogni, ridi e fatti vedere felice, perché solo così posso avere un motivo per andare avanti, sapendo che nonostante tu non sia qui fisicamente, vivrai sempre dentro di me, perché le nostre anime sono legate per sempre... porterò in alto il tuo nome, nessuno ti dimenticherà mai. Sarai qui, eternamente in mezzo a noi come se non ci avessi mai lasciati". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

La Grecia respinge le accuse di brutalità contro i migranti, inclusi i presunti abbandoni in mare

Serbia, si torna a discutere di un'enorme miniera di litio di Rio Tinto a Jadar

Le notizie del giorno | 17 giugno - Serale