EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Dopo 80 anni riceve la cartolina del papà internato in Germania

Consegna oggi a Marano Vicentino,all'epoca la donna aveva 2 anni
Consegna oggi a Marano Vicentino,all'epoca la donna aveva 2 anni
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - VICENZA, 09 GIU - A distanza di 80 anni esatti le è stata consegnata una cartolina che il padre, Domenico Silvestri, a quel tempo internato in un campo di lavoro in Germania, spedì nel 1943 alla moglie, Teresa Zaltron. Ora quella cartolina è nelle mani della figlia della coppia, Maddalena, nata nel 1941 e tuttora residente a Marano Vicentino, paese della provincia berica. Quando Domenico, che si era sposato con Maddalena nel 1937 e di lavoro faceva il manovale in una fonderia, partì per le armi nel 1943, la figlioletta aveva solo 2 anni, e ha potuto riabbracciarla nel 1945, una volta rientrato in Patria, a guerra finita. La cartolina è stata ritrovata da Enrico Dolgan, grande appassionato di storia, che l'ha acquistata da un collezionista di cimeli e oggetti d'epoca, e una volta letto il destinatario si è messo alla ricerca sino a trovare la figlia di Silvestri, ancora residente nell'antica casa di famiglia, che ha subito ricollegato il nome della madre e la scrittura del padre. L'atto formale della consegna è avvenuto in un luogo istituzionale: la lettera è stata consegnata alla signora, accompagnata nell'occasione dalle figlie e dai nipoti, in Municipio a Marano Vicentino, alla presenza tra gli altri del sindaco, Marco Guzzonato. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Netanyahu al Congresso Usa: "Guerra a Hamas fino alla vittoria totale"

Fao, "733 milioni di persone hanno sofferto la fame nel 2023"

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"