EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Bimba morta a Roma: al padre contestato l'omicidio colposo

Seggiolino privo di sistema di allarme. Disposta l'autopsia
Seggiolino privo di sistema di allarme. Disposta l'autopsia
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 09 GIU - La Procura di Roma contesta l'omicidio colposo al padre della bimba di 14 mesi trovata morta nella sua auto mercoledì scorso a Roma. L'accusa è legata al fatto che il seggiolino presente nell'auto non era munito del dispositivo antiabbandono che è diventato obbligatorio in Italia da alcuni anni per i bambini al di sotto dei 4 anni di età. Il procuratore aggiunto Paolo Ielo, che coordina le indagini dei carabinieri, ha disposto l'autopsia sul corpo della piccola ma secondo una primissima ipotesi il decesso potrebbe essere legato ad collasso legato alle alte temperature all'interno dell'abitacolo. In base a quanto si apprende inoltre l'auto era munita di vetri oscurati e per questo, forse, nessuno ha notato per ore la presenza della bimba all'interno dell'auto. Il padre, 45 anni, nel corso dell'interrogatorio ha ricostruito quanto avvenuto affermando che era convinto di avere accompagnato la piccola all'asilo nido, che dista pochi metri dal suo ufficio. Una routine quotidiana modificata forse solo dal fatto di non avere messo il borsone che portava con sé, come faceva tutti i giorni ,accanto alla figlia, ma di averlo lasciato sul sedile anteriore. Ciò lo avrebbe, quindi, portato a non aprire lo sportello posteriore dell'auto. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike