EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Omicidio Pasolini, l'Odg Lazio si costituisce persona offesa

Nell'ambito della richiesta di riapertura delle indagini
Nell'ambito della richiesta di riapertura delle indagini
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 08 GIU - L'Ordine dei giornalisti del Lazio ha presentato una istanza di costituzione quale persona offesa in Procura, a Roma, nell'ambito della richiesta di riapertura dell'indagine sull'omicidio di Pier Paolo Pasolini, ucciso nella notte tra il primo e il 2 novembre 1975 all'Idroscalo di Ostia. Una iniziativa legata al fatto che lo scrittore era iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti del Lazio. Nella istanza, infatti, il legale Stefano Maccioni ha depositato anche copia del tesserino di Pasolini: tessera numero 12838, iscrizione avvenuta il 5 ottobre del 1954. Il 3 marzo scorso era stato depositato a piazzale Clodio un atto per chiedere di riaprire il caso a seguito di una serie di nuovi elementi acquisiti. L'istanza è stata redatta da Maccioni, a nome del regista David Grieco e dello sceneggiatore Giovanni Giovannetti. Nel provvedimento si chiedeva di accertare a chi appartenessero i tre Dna individuati dai carabinieri del Ris nel 2010 sui reperti del delitto. "La decisione assunta dall'ordine dei giornalisti del Lazio di costituirsi persona offesa - afferma Maccioni - è particolarmente importante e ci auguriamo che possa dare nuovo impulso allo svolgimento delle indagini volte ad identificare i responsabili della barbara uccisione di una delle figure più importanti del '900". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Balcani: il lago di Prespa è allo stremo, appello delle ong alle istituzioni

Le notizie del giorno | 16 luglio - Serale

Cina e Russia iniziano un'esercitazione congiunta nell'Oceano Pacifico