EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Rocca, 'il Pride? Niente patrocinio a chi rivendica un reato'

'Dovrebbe essere festa per tutti, senza connotazione ideologica'
'Dovrebbe essere festa per tutti, senza connotazione ideologica'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 06 GIU - "Il Pride dovrebbe essere una festa per tutti, l'occasione per un dialogo sui diritti civili, e non avere una connotazione ideologica. Non potevo dare il patrocinio a chi rivendica una condotta (l'utero in affitto) che è considerata reato nel nostro Paese". Così il presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, a Non Stop News, su RTL 102.5, a proposito della decisione della Regione di revocare il patrocinio al Pride di Roma. "Ieri nel primo pomeriggio - ha spiegato Rocca - ho letto un'agenzia di Mario Colamarino, presidente del Circolo Mario Mieli e portavoce del Roma Pride, che accostava il mio patrocinio all'utero in affitto. Questo è quanto di più distante ci sia dalla mia sensibilità. Nella concessione del patrocino, peraltro, c'era chiaramente scritto e indicato di evitare comportamenti che potessero ledere la sensibilità altrui. L'utero in affitto significa sfruttamento delle donne più povere, del corpo della donna. Io sono profondamente contrario. Si tratta di un reato nel nostro Paese. È un'occasione persa, perché il patrocinio era stato dato in perfetta buona fede". "La provocazione del Circolo Mario Mieli - prosegue il presidente del Lazio - è inutile e dimostra quanto siano politicizzati. La Regione non dà il patrocinio al Pd o a FdI: insomma, non dà il patrocinio a eventi politicizzati". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Le notizie del giorno | 18 giugno - Serale

Gli europei di calcio non faranno uscire l'economia tedesca da anni di stagnazione

Olimpiadi Parigi 2024: le misure di sicurezza per la cerimonia di apertura dei Giochi