EventsEventiPodcasts
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Staffetta a nuoto Corsica-Capraia 'no plastica' sotto le 12 ore

Portata Carta d'intenti contro l'usa e getta firmata dai sindaci
Portata Carta d'intenti contro l'usa e getta firmata dai sindaci
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ISOLA DI CAPRAIA (LIVORNO), 03 GIU - Si è conclusa in meno di 12 ore la traversata a nuoto, in staffetta, Corsica-Isola di Capraia, co-organizzata dalla Lega Navale Italiana e Abbracciamoli Onlus, con la collaborazione e il supporto di Greenpeace che ha accompagnato l'evento con l'imbarcazione Isla Negra. Diciotto nuotatori hanno nuotato nel Santuario dei cetacei con corrente a favore e condizioni del mare perfette. Sono partiti da Macinaggio di Rogliano, in Corsica, alle 5.30 alternandosi ogni 25 minuti per attraversare i 32 km (20 miglia) del canale che separa le due isole. Nel tragitto hanno incontrato un banco di centinaia di tonni rossi, alcuni di dimensioni superiori ai 2 metri, poi una decina di delfini del genere Stenella e, da ultimo, anche un esemplare adulto di Caretta caretta, la tartaruga. "I nuotatori - spiega Massimiliano Amirfeiz di Lni Capraia Isola - hanno trasportato con loro una bottiglia di vetro contenente una Carta di intenti per ridurre l'utilizzo dei prodotti in plastica 'usa e getta' e incentivare politiche associate alla riduzione degli imballaggi in plastica". Il documento, messo a punto da Chimica Verde Bionet e Cnr-Ias è stato sottoscritto dai sindaci dei due Comuni, Patrice Quilici (Rogliano-Macinaggio) e Lorenzo Renzi (Capraia), come impegno delle rispettive amministrazioni". "Oltre al contributo insostituibile dei nuotatori che hanno autofinanziato l'evento, più di 22 persone di staff hanno consentito di portare a termine un'impresa ambiziosa, oltre che particolarmente complessa essendo condotta in mare aperto", dichiara invece Cristina De Tullio, vicepresidente di Abbracciamoli onlus. L'inquinamento da plastica è uno dei problemi ambientali più gravi dei nostri tempi", aggiunge Giuseppe Ungherese, responsabile della campagna Inquinamento di Greenpeace Italia. La staffetta è stata accompagnata da varie imbarcazioni, fra cui dei kayak. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Calcio, il francese Kylian Mbappé mette in guardia dagli estremismi prima delle elezioni

Festa per l'Eid al-Adha: migliaia di pellegrini musulmani celebrano i riti finali dell'Hajj

Riportate tutti a casa: Migliaia di persone a Tel Aviv chiedono il rilascio degli ostaggi di Hamas