EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

La sorella di Giulia, seppe del tradimento già a gennaio

I problemi con Impagnatiello sorti già nel 2021
I problemi con Impagnatiello sorti già nel 2021
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 03 GIU - Lo scorso gennaio erano già in piena crisi tra Alessandro Impagnatiello e Giulia Tramontano la fidanzata, al settimo mese di gravidanza, che l'uomo ha ucciso una settimana fa nel Milanese. Il barman, ora in carcere per l'omicidio, aveva detto alla compagna "di avere un'altra relazione sentimentale con un'altra ragazza e che, per via di questa situazione" Giulia "stava pensando di abortire in quanto era incinta": Lo ha messo a verbale Chiara Tramontano, la sorella della giovane donna accoltellata aggiungendo che comunque le "problematiche sentimentali" tra i due sono sorte fina da quando hanno" iniziato la convivenza ", nel febbraio del 2021. Giulia , quando seppe del tradimento, disse alla sorella Chiara "che non avrebbe perdonato Alessandro ma sarebbe tornata a Senago" nella casa in cui viveva con il compagno e dove lui una settimana fa l'ha accoltellata, "in attesa di trovare un'altra soluzione abitativa oppure tornare a casa dai genitori". La stessa Chiara, ha detto che a febbraio Giulia "confidava ai nostri genitori la sua gravidanza nonché le problematiche sentimentali con Alessandro" e che il loro padre le aveva assicurato "che, se ci fosse stato bisogno, le avrebbe dato tutto l'aiuto possibile". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Francia: tumori identificati con l'AI, svolta nella ricerca

Francia, Macron propone un'ora nelle scuole per parlare di antisemitismo

Le notizie del giorno | 20 giugno - Mattino