EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Alessandro a Giulia, 'che madre sei se vuoi che ci separiamo?'

Il messaggio due giorni prima dell'omicidio. Lei: 'Chiudiamo'
Il messaggio due giorni prima dell'omicidio. Lei: 'Chiudiamo'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 03 GIU - "Ma veramente prima ancora di far nascere un bambino tu vuoi già dividerci? Vuoi farlo nascere con due genitori già separati? Ma che madre sei!!! Ma te lo chiedi?". Il 25 maggio scorso Alessandro Impagnatiello scrive così a Giulia Tramontano, la sua fidanzata incinta di sette mesi e da lui uccisa due giorni dopo. Quel giorno i due, come si evince dai WhatsApp agli atti dell'indagine, stanno discutendo. Lei gli ripete di non essere "felice" e che la loro storia era al capolinea. "Accetta la mia decisione e chiudiamo discorso. Non voglio altre discussioni, frustrazioni, ansie e rabbia continua, lasciami stare". Alessandro continuerà a mandare messaggi a Giulia anche dopo averla uccisa. In questo caso per depistare le indagini, uno solo poche ore prima dell'arresto: "Ho i giornalisti che mi stanno molestando sotto casa, ti prego è invivibile così, mia mamma piange, mio fratello e Luciano pure, ti prego. Siamo al 4 giorno oggi, finiscila con questa storia e batti un colpo, ti supplico". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Olimpiadi: tuffo nella Senna per la ministra dello Sport Oudéa-Castéra

János Bóka: "L'Europa deve avere rapporti diplomatici con la Russia"

Spagna: sette feriti nella festa a Pamplona, nessuno dalle corna dei tori