EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Annegò la compagna nell'Adda, operaio condannato a 22 anni

Madre, fratello e figli vittima si sono costituiti parti civili
Madre, fratello e figli vittima si sono costituiti parti civili
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BERGAMO, 30 MAG - È stato condannato a 22 anni di carcere Carlo Fumagalli, l'operaio di 49 anni che lo scorso 19 aprile 2022 uccise la compagna e madre dei loro figli Romina Vento, 44 anni, dirigendo l'auto che l'uomo guidava nell'Adda e poi annegandola tenendole la testa sott'acqua. La condanna stamattina dalla Corte d'Assise di Bergamo presieduta dal giudice Giovanni Petillo. Il pm Carmen Santoro aveva chiesto appunto 22 anni di carcere per l'operaio nativo di Vaprio d'Adda (Milano): il sostituto procuratore aveva equiparato l'aggravante del rapporto di convivenza alle attenuanti generiche. Presenti in aula l'imputato, ma anche la madre e il fratello di Romina, che si sono costituiti parti civili come i due figli minorenni della coppia, e alcuni familiari di Fumagalli, fra i quali il primogenito (nato da una precedente relazione) e l'anziana madre. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Corea del Sud, inondazioni nelle regioni del nord-ovest: evacuata la popolazione

Le notizie del giorno | 18 luglio - Pomeridiane

Usa, il discorso di Vance alla convention repubblicana: "Con Biden America più povera e debole"