La madre no vax del bimbo malato costretta a fare il tampone

Necessario per accompagnare il piccolo in ospedale
Necessario per accompagnare il piccolo in ospedale
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 27 MAG - Si è sottoposta a sua volta a un test Covid la mamma no vax che negava al figlio con diagnosi di sospetta leucemia la possibilità di fare un tampone molecolare ed essere quindi trasferito in un altro ospedale, dove avrebbe potuto effettuare il prelievo diagnostico e le cure del caso. Dopo l'esecuzione del test sul bimbo, imposta ieri dal pm milanese Nicola Rossato con un decreto d'urgenza, e necessaria per il ricovero nella struttura che gli avrebbe fornito le cure necessarie, anche la madre ha dovuto fare a sua volta un tampone per accompagnarlo. L'ospedale in cui doveva essere spostato il piccolo, infatti, richiede un test negativo per l'accesso. I genitori del bimbo, che correva "un pericolo di vita" se non fosse stato immediatamente trasferito e sottoposto ad accertamenti, sono indagati per tentato omicidio colposo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Moldova e Transnistria, Tiraspol chiede l'intervento russo per i dazi

La Germania media per la pace tra Azerbaigian e Armenia

Guerra in Ucraina, Zelensky al vertice in Albania chiede più munizioni