A Bergamo 10mila a mangiare la piadina con incasso per l'Emilia

Raccolti oltre 100mila euro, sindaco dona 10% di uno stipendio
Raccolti oltre 100mila euro, sindaco dona 10% di uno stipendio
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BERGAMO, 27 MAG - Ha permesso di raccogliere oltre centomila euro per gli alluvionati dell'Emilia-Romagna la piadina solidale, iniziativa a cui in tre giorni hanno partecipato più di diecimila persone a Bergamo, dove sindaco e assessori hanno deciso di devolvere il 10% del loro stipendio di maggio. Inoltre alle popolazioni alluvionate sarà destinato l'intero incasso dei musei cittadini di domani e Accademia Carrara, GAMeC, Museo di Scienze Naturali e tutti gli spazi del Museo delle Storie doneranno i proventi dei biglietti della prossima domenica. Il calcolo dei partecipanti alla 'piadina solidale' stato fatto in base agli scontrini staccati e il risultato ha sorpreso gli stessi organizzatori considerando che l'iniziativa è stata lanciata solo martedì scorso dal Comune di Bergamo e VisitBergamo, in collaborazione con l'Associazione Cuochi Bergamaschi, Pentole Agnelli, Csv Bergamo, gli istituti alberghieri bergamaschi, alpini, Esselunga, MioOrto, 3BLatte, Magris, Fidelitas, TheOne, Sassella Food Events, Caffè del Caravaggio, ROS Forniture Alberghiere, Qubeer, Garage911, Gewiss, Orogel, Al.Pi. Azienda Agricola, Strada del Valcalepio e dei sapori della bergamasca, Consorzio Piadina Romagnola IGP e SangioSound. Sessanta i cuochi al lavoro, con docenti e studenti delle scuole alberghiere, 20 casse aperte lungo il Sentierone, uno dei viali principali della città, 120 tavoli e 240 panche per una capienza di mille persone alla volta, 18mila piadine, approvvigionate grazie all'impegno del Consorzio Piadina Romagnola Igp e alle quali se ne sono aggiunte altre 5000 circa frutto di altre donazioni, sono state utilizzate oltre una tonnellata e mezza di crescenza e 9 quintali di ragù. Circa 90mila euro andranno, quindi, nei prossimi giorni sul conto corrente che l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha dedicato all'emergenza per riparare i danni delle piogge torrenziali grazie alla vendita delle piadine, a cui si aggiungono le donazioni per un totale che supera i centomila euro. Resterà comunque ancora aperto il conto corrente dedicato alla Piadina solidale, e quindi sarà possibile fare ulteriori donazioni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Russia: il candidato anti guerra Nadezhdin bocciato anche dalla Corte Suprema

Le notizie del giorno | 22 febbraio - Pomeridiane

Migranti, l'Albania approva l'accordo sui Cpr dell'Italia