EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Amref, sempre meno notizie sull'Africa, specie quella innovativa

Sui media italiani più migrazione e politica e meno conflitti
Sui media italiani più migrazione e politica e meno conflitti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 25 MAG - Di Africa in Italia si parla poco, soprattutto del suo volto più innovativo. È quanto emerge dalla quarta edizione de "L'Africa MEDIAta", il rapporto presentato oggi a Roma da Amref Health Africa-Italia in occasione dell'Africa Day. Curato dall'Osservatorio di Pavia, analizza come e quanto i media italiani raccontino l'Africa. "Eppure - sottolineano i promotori - vi sono delle potenzialità e una giovane dinamicità che aggiungono un altro volto: per le startup tecnologiche africane rispetto al 2020, nel 2021, si è segnato un +113% per investimenti". Nel corso del 2022 sui quotidiani, l'Africa è apparsa in 953 notizie nelle prime pagine di sei testate, ovvero in media 13 volte al mese (-3 rispetto al 2021). Per l'84% le notizie raccontano di fatti ambientati in Italia o in altri Paesi occidentali e trattano temi legati alla sicurezza e ai flussi migratori (69,1%). Il restante 16,2% di notizie, ambientate in Africa, si focalizzano su guerra e terrorismo (36,4%), e poi migrazioni e politica. In tv si accentua una tendenza osservata a partire dal 2020: la riduzione progressiva di notizie sull'Africa. Nei Tg analizzati sono state rilevate soltanto 1.174 notizie pertinenti (22% in meno rispetto al 2021), di cui il 74% riguardante i flussi migratori e la gestione dell'accoglienza. Nel 2022 sono diminuite le news su guerra e terrorismo a favore di notizie su viaggi istituzionali di ministri italiani in Africa, forniture di gas, Cop27 ed eventi di cronaca come il caso Soumahoro. La marginalità di attenzione per l'Africa viene confermata anche negli 85 programmi di infotainment analizzati su 7 reti televisive: su 61.320 ore trasmesse in un anno sono stati rilevati, in calo rispetto allo scorso anno, 700 riferimenti all'Africa, in media un riferimento ogni 87 ore di programmazione. Dal rapporto di Amref emerge che di innovazione in Africa sui media italiani "si parla poco e spesso nel modo sbagliato". Nei 75 programmi televisivi analizzati, in 829 puntate, solo il 6% dei frame (50 frame) è dedicato al tema dell'innovazione e dello sviluppo in Africa. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra a Gaza: decine di morti nel campo di Nuseirat, la Nuova Zelanda contro Israele

Pakistan: tre morti e venti feriti in un attacco durante una marcia per la pace

Blocco informatico: lento ripristino delle attività dopo l'aggiornamento di Crowdstrike