Piogge e esondazioni, la Romagna sott'acqua

Tracimano molti fiumi, 'la realtà è peggiore delle previsioni'
Tracimano molti fiumi, 'la realtà è peggiore delle previsioni'
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 16 MAG - "La realtà ha superato le peggiori previsioni". Il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini sintetizza così la situazione che sta vivendo la sua regione, soprattutto nella parte centro orientale. Sono ormai decine i fiumi che hanno tracimato o rotto gli argini, molte zone sono allagate, migliaia le persone evacuate: alcuni hanno trovato alloggio da amici o parenti che abitano ai piani alti, altri nei centri di accoglienza allestiti un po' ovunque dalla protezione civile. L'ondata di maltempo si è abbattuta violentissima fin dalla prima mattinata. L'area costiera della regione è stata quella che è andata maggiormente in sofferenza, poi, dal tardo pomeriggio alla serata, le criticità principali si sono spostate sui fiumi. È esondato il Savio a Cesena, allagando una parte della città a ridosso del centro, poi il Montone a Forlì. Drammatica la situazione anche a Faenza, già duramente colpita nelle scorse settimane. Stavolta, però, ha ceduto l'argine del Lamone anche sul lato sinistro e l'inondazione si è riversata anche nel centro. La situazione riguarda però praticamente tutti i fiumi del Forlivese, del Cesenate, del Ravennate e di parte delle province di Bologna e di Rimini. Evacuazioni sono in corso in moltissimi centri dell'area interessata. Sindaci, soccorritori e protezione civile stanno invitando tutte le persone che abitano lungo il corso dei fiumi a salire ai piani alti, se necessario anche sui tetti, perché nella notte si prevedono nuove esondazioni e le previsioni del tempo dicono che cadrà ancora molta pioggia, almeno fino a domani pomeriggio. Secondo le previsioni cadranno ancora 60 millimetri di pioggia che finirà tutta nei fiumi perché il terreno è già saturo d'acqua dopo l'inondazione delle scorse settimane. Anche domani, in quasi tutta l'area che va da Rimini a Bologna, le scuole saranno chiuse e la circolazione ferroviaria interrotta. In molte zone, anche quelle non colpite direttamente dalle inondazioni, ci sono interruzioni di energia elettrica. I soccorritori sono al lavoro ovunque. Gli appelli che si ripetono in queste ore invitano a mettere al primo posto la propria personale incolumità. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Texas, decine di incendi fuori controllo: bruciati 300mila acri, evacuata fabbrica di armi nucleari

Guerra in Ucraina: Zelensky vola a Ryad e Tirana per discutere della formula di pace

Gaza: Egitto, Giordania, Uae, Qatar e Francia lanciano per via aerea tonnellate di aiuti