EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Maltempo: Senigallia, piena del Misa in centro senza esondazioni

Dopo forti piogge paura e allagamenti ma nessun danno dal fiume
Dopo forti piogge paura e allagamenti ma nessun danno dal fiume
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ANCONA, 16 MAG - È passata pochi minuti fa nel centro di Senigallia, in provincia di Ancona, senza esondazioni e senza provocare ulteriori danni, la piena del fiume Misa. Ora il corso d'acqua è leggermente calato di livello e la situazione sta migliorando anche perché non piove da alcune ore ed è uscito anche un po' di sole. Restano chiusi comunque, per il momento, gli esercizi commerciali lato fiume e resta ancora in vigore l'ordinanza del sindaco Massimo Olivetti per i residenti di tenersi ai piani alti delle abitazioni. Nell'immediatezza del passaggio della piena, il corso d'acqua ha accelerato, increspandosi vistosamente. Le acque del fiume hanno toccato le parti inferiori dei ponti, trascinando con sé rami e altri detriti. Il corso del fiume è rimasto costantemente monitorato dalle forze dell'ordine e molte persone hanno seguito a lato del Misa, il passaggio della piena. A causa delle forti precipitazioni di stamattina, alcuni locali seminterrati della zona si sono allagati così come alcune strade e sottopassi che collegano il centro con il lungomare. Sono dovuti intervenire anche i vigili del fuoco con le idrovore in alcune situazioni. La successiva piena del fiume però non ha causato, finora, altri danni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donald Trump è a Milwaukee per la convention repubblicana, Biden: "No ad atti di violenza"

Le notizie del giorno | 15 luglio - Mattino

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti