EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Scritte No vax sui padiglioni del Policlinico di Bari

Direttore generale: 'È un atto vile e indegno'
Direttore generale: 'È un atto vile e indegno'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BARI, 09 MAG - Ancora "No vax" in azione, questa volta a Bari dove hanno imbrattato le mura dei padiglioni del Policlinico. "Vax = morte", "Malori improvvisi? Sono Vax uccisi", "Covid19=Truffa": queste alcune delle scritte che hanno deturpato numerose facciate delle cliniche, tra cui le malattie infettive, la nefrologia, una navetta del trasporto pubblico interno dell'Amtab, pensiline delle fermate e alcuni muri perimetrali. Tutte con vernice rossa, firmate con doppia "V" cerchiata. "La pandemia da Covid è finita grazie al vaccino, purtroppo non siamo riusciti a trovare una analoga profilassi efficace per l'endemia di stupidaggine e contro la malafede. È un atto vile e indegno, che denunceremo, chiedendo un risarcimento ai responsabili", sono le prime parole di condanna del direttore generale del Policlinico di Bari, Giovanni Migliore. "Gli attacchi contro i vaccini - aggiunge - sono una negazione della realtà e offendono la memoria delle vittime e il sacrificio degli Italiani e dei professionisti che si sono battuti in prima linea contro una malattia subdola e sconosciuta". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Hubert Védrine: "Le democrazie rappresentative sono in crisi"

Le notizie del giorno | 24 luglio - Serale

Come l'intelligenza artificiale viene utilizzata per istruzione, arte e veicoli autonomi in Qatar