Qatargate: Corte Milano, Bellini non va consegnata al Belgio

'Atti d'accusa molto vaghi' per la commercialista di Panzeri
'Atti d'accusa molto vaghi' per la commercialista di Panzeri
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - MILANO, 09 MAG - Monica Rossana Bellini, la commercialista di Antonio Panzeri, l'ex eurodeputato tra i protagonisti del Qatargate, non deve essere consegnata al Belgio. Lo ha deciso la Corte d'Appello di Milano che ha respinto la richiesta dei magistrati belgi che avevano emesso il mandato d'arresto europeo sulla base del quale la professionista era stata arrestata a gennaio. Oggi i giudici hanno anche revocato per la professionista il divieto di espatrio, che era l'ultima misura che pendeva a suo carico. Gli atti d'accusa con i quali i magistrati belgi hanno chiesto la consegna di Monica Rossana Bellini sono stati "formulati in maniera assai vaga" e gli stessi giudici di Bruxelles, di fronte alle richieste di chiarimenti dei magistrati milanesi, hanno opposto un "persistente silenzio", si legge in un passaggio delle motivazioni, lette in aula dalla Corte d'Appello di Milano, con cui è stata rifiutata la consegna della professionista. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina, Kiev teme un tentativo di sfondamento più ampio nell'estate del 2024

Ungheria, ecco le norme sull'immigrazione più severe d'Europa

Repubblica Democratica del Congo: preoccupa l'inquinamento da estrazione petrolifera