Peste suina, individuato cinghiale infetto nel Reggino

Izsm: "al lavoro per contenere malattia ed evitarne diffusione"
Izsm: "al lavoro per contenere malattia ed evitarne diffusione"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - CATANZARO, 05 MAG - "Individuato un cinghiale morto e risultato infetto da peste suina africana nelle zone limitrofe a Reggio Calabria. I servizi sanitari locali denunciano la mortalità di altri cinghiali che sono ora oggetto d' indagine". A renderlo noto è un comunicato dell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno con sede a Portici (Napoli). "Le analisi di laboratorio - afferma il direttore sanitario dell'Istituto zooprofilattico del Mezzogiorno con sede a Portici, Esterina De Carlo - sono state effettuate nell'Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, sede di Catanzaro. Le analisi di laboratorio sono state effettuate nell'Istituto e il personale tecnico è già in stato di pronta disponibilità per affrontare l'emergenza. La Regione Calabria, i tecnici dell'Istituto e la struttura commissariale nazionale, sono già a lavoro per il contenimento della malattia". "Si è già al lavoro - ha detto il direttore generale dell'Izsm, Antonio Limone - per contenere la malattia ed evitare che si diffonda". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Guerra in Ucraina: Zelensky "lanceremo una nuova controffensiva"

Le notizie del giorno | 23 febbraio - Pomeridiane

Ucraina, almeno 30mila dispersi: l'altro dramma di due anni di guerra con la Russia