Cade ultraleggero e muore pilota Frecce, possibili indagati

La Procura: "Atto necessario per accertamenti irripetibili"
La Procura: "Atto necessario per accertamenti irripetibili"
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - UDINE, 05 MAG - A quasi una settimana di distanza dall'incidente aereo di Lusevera, in provincia di Udine, in cui sabato scorso hanno perso la vita il pilota delle Frecce Tricolori, Alessio Ghersi, e un suo parente, Sante Ciaccia, è attesa in Procura a Udine la prima svolta nelle indagini. Conclusa la raccolta documentale, nelle prossime ore potrebbero esserci iscrizioni di più persone nel registro degli indagati. Si tratta - si apprende da fonti investigative - di atti a tutela delle garanzie difensive e che consentono così la nomina di periti negli accertamenti. Nel frattempo, in una nota, la Alpi Aviation di Pordenone, la casa produttrice dell'ultraleggero precipitato, ha specificato che "in merito ai diversi incidenti accaduti di recente, sempre con il medesimo modello di velivolo, si esclude una correlazione tra gli incidenti e, in nessun caso, sono emerse responsabilità di Alpi Aviation, che produce velivoli affidabili e di qualità elevata, tanto da essere apprezzati e utilizzati anche da piloti professionisti di tutto il mondo". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Alta tensione tra Moldova e Transnistria, Tiraspol chiede l'intervento russo per i dazi

La Germania media per la pace tra Azerbaigian e Armenia

Guerra in Ucraina, Zelensky al vertice in Albania chiede più munizioni