Il cervo Bambi è ritornato a casa in Valmalenco

Creata appositamente una nuova oasi per accoglierlo
Creata appositamente una nuova oasi per accoglierlo
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - SONDRIO, 04 MAG - Il cervo Bambi, che nell'agosto di un anno fa era stato sequestrato dalle guardie provinciali di Sondrio al suo papà adottivo, sollevando polemiche, è ritornato oggi pomeriggio in Valmalenco. "Abbiamo costituito un'apposita associazione con la finalità di valorizzare l'ambiente e la salvaguardia degli animali selvatici - spiega Stefano Nani, uno dei promotori dell'iniziativa a sostegno di Giovanni Del Zoppo, il minatore della Valmalenco che aveva salvato l'ungulato da cucciolo dopo la morte della mamma -. Da un errore commesso in totale buona fede è nato un progetto per fare crescere la cultura della tutela dell'ambiente". L'ungulato, dallo scorso agosto era ospite dell'azienda agricola La Pedruscia a Dazio (Sondrio), su richiesta della Polizia provinciale di Sondrio guidata da Gianluca Cristini. "L'animale è stato assistito con grande cura da Fulvio Baraiolo - spiega Cristini - che ha pienamente collaborato con la Provincia che ora ha dato le autorizzazioni per accogliere l'animale in Valmalenco in una nuova oasi appositamente creata". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Usa, Corte Suprema dà l'ok a Trump: strada spianata verso le elezioni di novembre

Le notizie del giorno | 04 marzo - Serale

Cosa sono la missione Ue Aspides e le altre operazioni nel Mar Rosso: il ruolo dell'Italia