EventsEventiPodcasts
Loader
Seguiteci
PUBBLICITÀ

Strage Samarate: Nicolò ospite nel ritiro del Palermo a Como

Il ragazzo aveva espresso il desiderio di incontrare i rosanero
Il ragazzo aveva espresso il desiderio di incontrare i rosanero
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - COMO, 01 MAG - E' riuscito a coronare il suo sogno Nicolò Maja, il ragazzo lombardo unico sopravvissuto alla strage di Samarate e tifoso del Palermo e stamattina ha incontrato la squadra rosanero a Como. Nicolò Maja è stato accolto nel ritiro prepartita del Palermo, che alle 12,30 sarà impegnato contro i lariani allo stadio Sinigaglia, dal capitano del club Matteo Brunori e dall'alleantore Eugenio Corini. Un anno fa, nella notte fra il 3 e il 4 maggio a Samarate il padre di Nicolò Alessandro uccise la moglie e la figlia 16enne. Nicolò fu l'unico a salvarsi dalla furia omicida del padre. Brunori ha donato una maglia rosanero numero 9 con la scritta Nicolò sulle spalle e una lunga dedica. "Sei contento di venire allo stadio?" ha chiesto Brunori al ragazzo. "Contentissimo" ha risposto Maja. Corini lo ha accolto con calore informandosi anche sulle sue condizioni di salute. "Finalmente ce l'abbiamo fatta a farti venire da noi - ha detto l'allenatore del Palermo rivolto a Nicolò - So che è dall'anno scorso che volevi incontrarci, ce l'abbiamo fatta finalmente. Stai meglio e siamo felici di vederti stare bene". Più tardi Nicolò Maja sarà sugli spalti dello stadio Sinigaglia di Como per assistere alla partita del campionato di serie B fra i padroni di casa del Como e il Palermo. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Donald Trump è a Milwaukee per la convention repubblicana, Biden: "No ad atti di violenza"

Le notizie del giorno | 15 luglio - Mattino

Gaza, Israele attacca una scuola gestita dall'Onu. Almeno 14 i morti