Uccise moglie a Genova, condannato all'ergastolo

Giudici escludono la premeditazione
Giudici escludono la premeditazione
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 28 APR - Ergastolo per Sebastiano Cannella, accusato di avere ucciso lo scorso luglio a Genova la moglie Marzia Bettino da cui si stava separando. Riconosciuta la provvisionale da 100 mila euro ciascuno ai figli. A Cannella il pm Federico Panichi, che ha coordinato le indagini dei carabinieri, aveva contestato in prima battuta la premeditazione perché la corda usata aveva un nodo scorsoio. Una ricostruzione contestata dal legale dell'uomo, l'avvocato Fabio Strata e lo stesso pm, in sede di requisitoria, l'aveva esclusa. Anche i giudici della corte d'assise l'hanno esclusa. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Gaza, aumentano gli aiuti umanitari ma preoccupa la crisi idrica

È morto Roberto Cavalli, lo stilista fiorentino aveva 83 anni

Le notizie del giorno | 12 aprile - Serale