EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Degenti morti in hospice, i pm dispongono 16 riesumazioni

In carcere due sottufficiali in servizio ad Amendola
In carcere due sottufficiali in servizio ad Amendola
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - FOGGIA, 26 APR - La Procura di Foggia ha disposto la riesumazione dei corpi di 16 pazienti ricoverati e morti nell'hospice di Torremaggiore (Foggia) tra il 14 novembre 2022 e il 16 febbraio 2023. L'ipotesi è che i degenti siano morti dopo la somministrazione di un farmaco a base di Midazolam. La Procura ha disposto - a quanto è dato sapere - l'autopsia e l'esame tossicologico. Le prime riesumazioni sono avvenute lunedì. Si ipotizza il reato di omicidio volontario a carico di un dipendente della stessa struttura. Lo si apprende da fonti inquirenti. Le indagini sono coordinate dal procuratore Ludovico Vaccaro e dalla pm Antonella Giampetruzzi. "Siamo fiduciosi nell'operato della Magistratura alla quale, come di consueto, abbiamo offerto ed offriamo la più completa disponibilità, anche al fine della ricerca della verità per il bene della collettività e delle famiglie coinvolte nel caso". Lo afferma la Asl di Foggia in riferimento alle indagini in corso "sul decesso di alcuni pazienti dell'Hospice di Torremaggiore". La Asl - è detto nella nota - "ha in corso tutte le procedure utili alla salvaguardia di pazienti e dipendenti". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Salis a processo senza catene a Budapest: giudice rivela l'indirizzo dove Ilaria sta ai domiciliari

Le notizie del giorno | 24 maggio - Serale

Gaza: la Corte internazionale di Giustizia ordina a Israele stop offensiva a Rafah