EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Droga dall'Olanda, smantellata un'organizzazione, 8 arresti

Tra Spezia e Genova. Polizia cerca quattro latitanti
Tra Spezia e Genova. Polizia cerca quattro latitanti
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - BOLOGNA, 21 APR - La squadra mobile della Questura di Bologna, coordinata dalle Dda di Bologna e Firenze, ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di otto persone italiane e albanesi, accusate di associazione finalizzata al traffico di droga. Gli indagati sono complessivamente 48 e l'attività ha riguardato un gruppo composto da albanesi con al vertice due fratelli e un connazionale, residenti a Santa Croce sull'Arno (Pisa) e a Massa e Cozzile (Pistoia), ritenuti in grado di procacciarsi considerevoli quantitativi di cocaina, nell'ordine di 10 chilogrammi per viaggio (mediamente due-tre al mese) in Olanda, al prezzo di 24-30.000 euro al chilo, a seconda del grado di purezza della cocaina prescelta, poi commercializzata con un ricarico tra i 3.000 e i 10.000 euro al chilo. Lo stupefacente, una volta acquistato in Olanda, veniva trasportato in Italia da collaboratori e custodito in case distanti dai luoghi dove abitavano i capi dell'organizzazione. L'indagine ha identificato chi individuava le basi logistiche, chi trovava le auto da utilizzare per i trasporti, con doppifondi, e chi si occupava del trasferimento della droga in Italia, in particolare altri due fratelli albanesi, che distribuivano nel centro-nord Italia. I vertici del gruppo avevano inoltre rapporti con due pregiudicati salernitani, appartenenti a due distinte organizzazioni criminali di stampo camorristico, riforniti di cocaina poi rivenduta dagli italiani nella provincia salernitana e avellinese. Seguendo gli spostamenti degli indagati era stato possibile procedere all'arresto di un uomo e donna che il 23 giugno 2017 furono fermati a Lonigo (Vicenza) con 2,5 kg di cocaina e 70.000 euro in contante. In seguito venne trovata una base logistica a Verona. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Terremoto ai Campi Flegrei: scossa più forte degli ultimi quarant'anni

Iran in lutto per la morte di Raisi: migliaia di cittadini piangono il Presidente

49 dipendenti dei Musei contro il Vaticano per le condizioni di lavoro