EventsEventiPodcasts
Loader
Find Us
PUBBLICITÀ

Domani il caso di Alfredo Cospito arriva alla Consulta

Dalla pronuncia dipende se avrà l'ergastolo per ordigni Fossano
Dalla pronuncia dipende se avrà l'ergastolo per ordigni Fossano
Diritti d'autore 
Di ANSA
Pubblicato il Ultimo aggiornamento
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 17 APR - Il caso di Alfredo Cospito approda domani alla Corte costituzionale. La causa che riguarda l'unico anarchico detenuto al 41 bis, da settimane ricoverato nel reparto di medicina penitenziaria del San Paolo di Milano per le precarie condizioni di salute dovute al lungo sciopero della fame, sarà la prima ad essere trattata nell'udienza pubblica. E la decisione che la Corte prenderà (non si sa se già in giornata o nei prossimi giorni) sarà cruciale per il suo destino giudiziario, visto che da lì dipenderà se gli toccherà l'ergastolo o invece una pena tra i 21 e i 24 di carcere per i due ordigni fatti esplodere nel 2006 davanti alla Scuola allievi carabinieri di Fossano che comunque non fecero vittime nè feriti. Cospito sta già scontando i 20 anni di reclusione che gli sono stati inflitti per quella vicenda, ma la pena dev'essere rideterminata dalla Corte d'assiste d'appello di Torino dopo che la Cassazione ha riqualificato il reato contestato, aggravandolo, come strage politica. Sono stati proprio i giudici di Torino a investire la Consulta chiamata a decidere se è conforme ai principi della Costituzione l'articolo 69 del codice penale, che per il reato di strage politica impedisce sconti di pena nei casi, come quello di Cospito, di recidiva aggravata. Dal si o dal no dipenderà dunque se all'anarchico toccherà o meno il carcere a vita. Un verdetto che l'ideologo del Fronte anarchico informale attende con qualche speranza. Come fa pensare il fatto che da qualche tempo abbia ripreso a assumere qualche alimento, attenuando il rigoroso sciopero della fame cominciato 6 mesi fa contro il regime del 41 bis. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

India, al via la decima edizione dell'International Yoga Day

In Belgio le lavoratrici del sesso potranno avere un contratto di lavoro

La Corea del Sud convoca l'ambasciatore della Russia: "Negativo" il patto di difesa tra Putin e Kim