Sabbia e ciottoli rubati da turisti tornano sul territorio sardo

300 chili recuperati da Adm in aeroporto Alghero tra 2021 e 2022
300 chili recuperati da Adm in aeroporto Alghero tra 2021 e 2022
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ALGHERO, 14 APR - Circa 300 chili di reperti marini, tra sabbia, ciottoli, conchiglie ed ogni altro materiale anche non organico sequestrati negli anni 2021 e 2022 dal personale dell'Agenzia delle Dogane e Monopoli di Sassari in servizio alla sezione operativa territoriale di Alghero sono stati consegnati dall'Adm al Parco di Porto Conte. L'iniziativa si inquadra nella più ampia attività che l'Adm sta portando avanti con il progetto "La Sardegna portala nel cuore" e che ha visto protagonisti i funzionari aeroportuali di Alghero, Olbia e Cagliari, per la sensibilizzazione contro i continui prelievi di sabbia, conchiglie e ciottoli. I reperti marini saranno così ricollocati nei siti dove erano stati prelevati, L'Adm ricorda, anche in vista dell'estate - la stagione nel quale i prelievi di sabbia si fanno più intensi - che la legge regionale del 2017 dispone che "chiunque asporta, detiene, vende anche piccole quantità di sabbia, ciottoli, sassi o conchiglie provenienti dal litorale o dal mare in assenza di regolare autorizzazione o concessione rilasciata dalle autorità competenti è soggetto alla sanzione amministrativa da euro 500 a euro 3.000". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Sudan, un anno di guerra: donatori a Parigi, Germania promette milioni di aiuti

Le notizie del giorno | 15 aprile - Serale

Portogallo, i giovani votano destra: il peso del partito Chega! verso le elezioni europee