Nasce in Parlamento l'intergruppo dei garantisti

L'idea è del responsabile Giustizia di Azione Enrico Costa
L'idea è del responsabile Giustizia di Azione Enrico Costa
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 13 APR - Nasce in Parlamento l'Intergruppo dei garantisti. L'idea è del responsabile Giustizia di Azione, Enrico Costa, che ha scritto una lettera ai parlamentari di tutti i gruppi per invitarli ad aderire a questo "luogo di incontro e confronto per coloro che, pur da appartenenze politiche, percorsi e sensibilità individuali diverse condividono e coltivano la cultura garantista". Si tratta di dar vita ad una "zona franca in cui ritrovarsi che, nella pluralità di vedute, vanta un punto di forza e non un limite, per chiunque ritenga il diritto di difesa, la presunzione di non colpevolezza, il giusto processo, la concezione di diritto penale come extrema ratio, pilastri essenziali e irrinunciabili della nostra democrazia". Questo intergruppo "sarà anche una sede aperta al coinvolgimento e al contributo di esperti proveninenti dall'avvocatura, dalla magistratura, dall'accademia". "Una piattaforma", insomma, "attraverso la quale elaborare studi e documenti da tradurre in pratica, per chi vorrà, nell'esercizio del proprio mandato parlamentare e da sottoporre comunque alle istituzioni e alla società civile". L'intergruppo dovrà unire "tutti i deputati e senatori animati dalla convinzione e sensibilità di tutelare e attuare i principi costituzionali che sono alla base dello stato di diritto". All'intergruppo hanno sinora aderito, oltre a Costa, Luciano D'Alfonso (Pd), Roberto Giachetti (Az-IV), Dario Iaia (FdI), Ylenia Lucaselli (FdI), Marco Lacarra (Pd), Maurizio Lupi (Nm), Riccardo Magi (+Eu), Simonetta Matone (Lega), Giorgio Mulè (FI), Pietro Pittalis (FI), Filiberto Zaratti (AVS). Secondo il presidente della Commissione Giustizia della Camera Ciro Maschio "ogni strumento finalizzato a sensibilizzare su principi e temi cosí importanti della giustizia è utile e apprezzabile". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Elezioni Ue, Grecia: disoccupazione alta e salari bassi preoccupano i giovani

Le notizie del giorno | 17 aprile - Serale

L'Ue chiede il rilascio di un suo dipendente svedese detenuto in Iran da due anni