EventsEventiPodcast
Loader

Find Us

PUBBLICITÀ

Bonelli, la nomina di Cingolani viola la legge del 2004

Abbiamo chiesto un parere all'Autorità per la concorrenza
Abbiamo chiesto un parere all'Autorità per la concorrenza
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - ROMA, 13 APR - "La nomina dell'ex ministro Roberto Cingolani al vertice di Leonardo da parte del governo viola la legge 20 luglio 2004, secondo cui un ex ministro non può ricoprire incarichi in enti di diritto pubblico, società a scopo di lucro, nei 12 mesi successivi dal termine della carica di governo. L'ex ministro Cingolani ha cessato dalla carica il 21 ottobre 2022 ovvero circa 6 mesi fa". Lo sottolinea, in una nota, Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra. "Leonardo - prosegue - inoltre opera anche nei settori ambientali e Cingolani era proprio il ministro della Transizione Ecologica. A tal proposito, abbiamo chiesto all'autorità garante della concorrenza e del mercato di valutare l'eventuale violazione dell'art.2 comma 4 della legge 204/2015. L'Autorità già in passato ha espresso pareri sulle attività professionali di ex ministri, dando, in alcuni casi, un parere negativo". (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Islanda: le immagini della nuova eruzione vulcanica, migliaia le persone evacuate

Sudafrica al voto: elezioni legislative ad alto rischio per l'Anc, il partito di Mandela

"All eyes on Rafah", in milioni condividono l'immagine AI sui social dopo le stragi alle tendopoli