Ponte Genova: teste, dopo il crollo più soldi per manutenzioni

Teste al processo: 'Operazione non si fece perchè complessa'
Teste al processo: 'Operazione non si fece perchè complessa'
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - GENOVA, 11 APR - Dopo il crollo del ponte Morandi (14 agosto 2018, 43 vittime) gli investimenti per la manutenzione di ponti e viadotti della rete ligure subiscono un "considerevole aumento" passando da i 2,3 milioni del 2018 ai 22,3 milioni del 2020. Lo ha detto in aula Matteo Marvogli, dal 2019 al 2021 direttore tecnico del primo tronco di Aspi. Marvogli ha spiegato in aula che dal 2019 i voti dei difetti delle opere aumentarono. "A mio avviso l'aumento ci fu perché c'era stata una non corretta applicazione del manuale di Spea (la controllata che si occupava delle ispezioni e manutenzioni). In pratica o il difetto non era rilevato correttamente oppure se rilevato correttamente non veniva dato il voto adeguato". L'aumento dei voti "ha avuto riflessi sulle spese di manutenzione. Molto spesso si sono attivati interventi in somma urgenza". Quei voti cambiarono anche perché si fecero ispezioni più approfondite con i by-bridge, le piattaforme che consentono di ispezionare da vicino le infrastrutture più alte e complesse. "Fino al 2019 Spea ne aveva tre per tutta l'Italia. In quell' anno tre erano concentrate solo sulla tratta ligure". Proprio per la carenza di questi mezzi speciali le ispezioni con il by-bridge venivano fatte ogni due anni. Oggi l'attenzione è diversa". Il presidente del collegio Paolo Lepri ha fissato udienze fino a luglio 2024 con alcune pause in concomitanza con le ferie estive e invernali e i ponti. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Stati Uniti: la Camera approva la legge contro TikTok, l'app potrebbe essere vietata

Morti e feriti per i combattimenti in Cisgiordania, nuovi bombardamenti su Rafah

Elezioni in Basilicata: seggi aperti domenica e lunedì